Sunday, 26 February 2012

“Kleiner Wagen ...Grosse Liebe” (1)


Nel luglio del 1949, Volkswagen introduce il modello Export.
Nello stesso mese, Motor Rundschau pubblica la recensione di una pellicola appena messa in distribuzione nelle sale cinematografiche della Germania Occidentale.
 Il motivo per il quale una rivista dedicata ai motori decideva di occuparsi di critica cinematografica era che si trattava della prima pellicola commerciale realizzata per promuovere l’automobile dopo la fine della guerra.
Il film, il cui titolo e’ “Kleiner Wagen ...Grosse Liebe”  (Piccola Macchina... Grande Amore), era il risultato della collaborazione tra la filiale tedesca della Esso e Volkswagen; di esso parleremo in modo piu’ dettagliato prossimamente.
Uno degli aspetti interessanti e’ che per realizzare le riprese in movimento, la produzione ha utilizzato un maggiolino modificato, il che e’ una ulteriore conferma della versatilita’ di questo veicolo, oltre che dell’inventiva che  in quel periodo di penuria era necessaria.

In July 1949, Volkswagen introduces the Export.
That same month, the Motor Rundschau magazine public the review for a film just put into distribution in theaters in West Germany. The reason why a magazine devoted to the cars and motorsport  decided to deal with film critics was that it was the first commercial film made ​​to promote the car after the end of the war.
The film, whose title is "Kleiner Wagen ... Grosse Liebe" (Small car ..Big Love),  was the result of collaboration between the German subsidiary of Esso and Volkswagen, and I will speak of it in details soon.
One of the interesting aspect of the film was that, to realize the shooting on the move, the production used a modified beetle, fact that  confirms once more the versatility of this vehicle, as well as inventiveness in that period of scarcity.



No comments:

Post a Comment