Sunday, 13 November 2011

Standard air bag




Fin dalle origini, al maggiolino e’ stata dedicata grande attenzione da parte dell’industria che produceva accessori aftermarket, rendendo disponibili una quantita’ sterminata degli accessori piu’ disparati.
Oggi il fenomeno continua: i collezionisti sono disposti a spendere cifre spropositate per accaparrarsi l’accessorio “giusto”, soprattutto se NOS, e non esiste vettura che, a seconda dello stile, non ne faccia sfoggio, superando spesso la misura e degenerando nel kitch.

E’ esistito un approccio “standard” all’accessorio ed alla personalizzazione?
Se per “standard” intendiamo: funzionale, economico, non edonistico, la mia risposta e’ sicuramente affermativa.

Cominciamo con una personalizzazione realizzata su di un modello Standard del 1959.

Un possessore di Standard, traendo ispirazione dai modelli Mercedes, penso’ di migliorare la sicurezza della sua vettura installando una imbottitura al volante. Il cuscinetto era realizzato partendo da un foglio di compensato di 8 mm di spessore e dal diametro di 15 cm, imbottito di gommapiuma e rivestito di similpelle. Sul retro era stato applicato un avvisatore acustico circolare, proveniente da una vecchia Mercedes in demolizione. Collegati i fili e fissato il tutto al volante, il risultato  e’ quello documentato dalle foto.

From the beginning, the  aftermarket accessories industry has dedicated great attention to the beetle, making available a great quantity of the most  disparate accessories.
Today, the trend continues, collectors are willing to spend great money to grab the "right" accessory, especially if  NOS, and there is no car that, depending on the style, do not show a number of extra parts, often degenerating into kitsch .

The question is: could we speak of  an approach "standard" to accessories and customization?
If  by "standard" we mean: functional, economic, non-hedonistic, my  answer  is yes, definitely.

We begin with a personalization done on a standard model of 1959.

The owner of a Standards, drawing inspiration from the contemporary Mercedes models, had the idea to improve the safety of his car by installing a padded steering wheel. The support was made ​​from a sheet of plywood 8 mm thick and 15 cm in diameter, filled with foam and covered with imitation leather. On the back was applied a circular horn ring, from an old Mercedes found in a scrapeyard. After the connection of  the wires and fixed it all to the steering wheel, the result is that documented in the picture.




No comments:

Post a Comment